La Trapèziste (quattro salti nel vuoto)

janeallan-drap.jpg

«Adesso toccherebbe a me. Rullo di tamburi, si abbassano le luci: entri in scena. E si fa silenzio.»

Il racconto iniziava così, ed era dedicato a lei, che avevo conosciuto qualche mese prima, in un castello mezzo diroccato vicino a Orleans. Mi è ritornata in mente oggi, Jane, anima bella. Anima talmente bella che le dedico il primo post della serie .. ta_tàn .. rullo di tamburi … Anime Belle.

Il racconto continua qui. Ed era un esercizio di scrittura, in un corso con Antonella Cilento (insegnante eccellente), alla mitica UPAD di Bolzano.
L’esercizio consisteva nello scrivere un mini racconto in 30 minuti, su un personaggio del circo che si sceglieva al momento, pescando a caso un bigliettino.
(Dimenticavo: quella della foto è proprio Jane).

Annunci

2 Risposte to “La Trapèziste (quattro salti nel vuoto)”

  1. VictoriaLewis Says:

    Ciao cara! Eccoti qua dunque. Un angelico buon anno a te 🙂

  2. cabalandcabbages Says:

    ciao victoriaLewis! benvenuta nella mia nuova casa. ricambio gli auguri (angelici)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: