Archive for febbraio 2007

Tiziano Scarpa a Verona, fra letteratura a politica

febbraio 25, 2007

così vicine.jpg

Martedì 27 Febbraio, alle ore 18.15, l’Associazione Vivi in Europa (Via Zampieri, 64 – VERONA) organizza e promuove un incontro con Tiziano Scarpa, per parlare di politica attraverso la letteratura. Introducono Chiara Stella e la sottoscritta.

Tutti i dettagli nella locandina, che si può scaricare in formato pdf cliccando qui.

Di Tiziano Scarpa ho scritto qui e nella rivista Fernandel.

(liberamente cop’incollato da qui. Che tanto è sempre farina del mio sacco).

Verona si MattiaWalker®izza!

febbraio 25, 2007

mw_logo.gif

Domani, lunedì 26 febbraio, alle 17.45, all’Università di Verona. Non aggiungo altro, tanto tutti i dettagli li trovate qui, in pdf.

Però mi sia permesso precisare che io, a Mattia Walker, ho dedicato una rubrica. Dal 2005…

Posa ‘sto libro e baciami si fa in 9!

febbraio 11, 2007

rospo-posa-sto-libro.jpg

Se san-valentino vi fa venire l’orticaria. Se a san_valentino vorreste avere rospi da baciare, ma dovete accontentarvi di quelli da digerire. Se a san_valentino vi mancano le parole per dirlo. Se a san_valentino non sapete cosa fare.

Ci pensiamo noi!

A Verona, Torino, Milano, Bologna, Udine, Padova, Bari, Terni, o Roma: nove città, nove presentazioni per una sola antologia. Una sola antologia per 39 remake di racconti d’amore.

Io sarò alla presentazione di Verona, a leggere il mio racconto.

Ricapitolando: Posa ‘sto libro ha un blog, una casa editrice, e pure un’introduzione (bellissima, di Ivano Bariani).

Coltivando Carote

febbraio 9, 2007

le-carote.jpg

Delle sue sottolineature c’eravamo accorti il giorno in cui aveva restituito i due volumi di Cervantes, qualche mese prima. E ormai in paese lo conoscevano tutti con il soprannome che gli avevamo dato quel giorno, in biblioteca: era diventato Don Chisciotte anche per gli amici del bar con cui giocava a briscola. Lui ne andava fiero, al punto da ribattezzare Ronzinante la sua vecchia Simca verde, che parcheggiava davanti alla biblioteca ogni mercoledì pomeriggio, alle quattro. Era un uomo distinto e di poche parole: restituiva il libro che aveva preso in prestito la settimana prima e ne sceglieva un altro da portarsi a casa. Non chiedeva mai consigli di lettura. E ogni settimana ripeteva il suo rito. I libri che restituiva avevano dei piccoli segni a matita: sottolineava parole. Parole isolate, ciascuna in una pagina diversa: girando le pagine, e lette una dietro l’altra, queste parole si declinavano in versi. Ma chi era la Dulcinea a cui il nostro cavaliere dedicava un poema a settimana?

Questo è l’incipit di un mio racconto. Potete continuarlo voi. O se preferite, potete scegliere fra altri diciannove incipit scritti da altrettanti autori. In palio, 250 euro per l’autore del racconto migliore. Scadenza: 30 marzo 2007.

Le Carote sono venti inizi di storie per un unico gioco di narrazione collettiva – indetto dalla Biblioteca Astense ed il suo Festival Letterario Passepartout. Un’altra idea firmata Alice Avallone.