Archive for the ‘ad libritum’ Category

Stabat Mater a Verona

gennaio 21, 2009

scarpa«Se riuscissimo a suonare esattamente quello che pensiamo, se la nostra mente avesse una voce installata nella sorgente dei nostri suoni pensati, noi potremmo distruggere la terra dalle fondamenta e edificare nuove montagne e nuove stelle.»

Tiziano Scarpa presenta Stabat Mater (Einaudi 2008): giovedì 22 gennaio alle 18.00; dialoga con l’autore Silvana Rigobon; i Musicisti del Circolo dei Lettori eseguiranno alcuni brani di Antonio Vivaldi. Presso Il Circolo dei Lettori di Verona (c/o Società Letteraria, p.tta Scalette Rubiani, 1, Verona)

Gli incontri migliori sono di carta

agosto 13, 2007

 terremoto1.jpg

Ormai i libri non li cerco più. Mi vengono incontro.

Fra gli incontri particolarmente felici di queste ultime settimane, Il terremoto del Friuli, una cronaca a fumetti di Paolo Cossi che consiglio vivamente di leggere e far leggere. Uno splendido libro (disegnato benissimo, con un’ottima sceneggiatura) che racconta di chi non c’è più, ma soprattutto di chi è rimasto, a rovistare fra i ricordi di quella notte di Maggio.
Io, all’epoca, avevo 9 anni: notti passate all’aperto, ad ascoltare le notizie di LT1 Radio Pordenone…

Altro bell’incontro quello con il libro di Milena Agus, Mal di pietre. Una storia d’amore niente affatto banale, con un finale del tutto inaspettato. Un libro lieve (non leggero), in cui si percepisce la tenerezza e il rispetto dell’autrice nei confronti dei propri personaggi. Proprio bello.

Posa ‘sto libro e baciami si fa in 9!

febbraio 11, 2007

rospo-posa-sto-libro.jpg

Se san-valentino vi fa venire l’orticaria. Se a san_valentino vorreste avere rospi da baciare, ma dovete accontentarvi di quelli da digerire. Se a san_valentino vi mancano le parole per dirlo. Se a san_valentino non sapete cosa fare.

Ci pensiamo noi!

A Verona, Torino, Milano, Bologna, Udine, Padova, Bari, Terni, o Roma: nove città, nove presentazioni per una sola antologia. Una sola antologia per 39 remake di racconti d’amore.

Io sarò alla presentazione di Verona, a leggere il mio racconto.

Ricapitolando: Posa ‘sto libro ha un blog, una casa editrice, e pure un’introduzione (bellissima, di Ivano Bariani).