Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Buon Solstizio

dicembre 20, 2008

winter_solstice1Non condivido il modo in cui si celebra il Natale negli ultimi anni (la maiuscola non è una svista). Si è perso il senso di una celebrazione che, da una parte, onora una Nascita, e dall’altra perpetua antiche tradizioni pagane che, secondo me, hanno molto in comune con questa Nascita.
La Luce nel buio dell’inverno.
Il Solstizio d’inverno è un momento magico, che ci ricorda che i mesi invernali sono un tempo di meditazione e di raccoglimento, fondamentale per prepararci ai germogli di Primavera.
Vi auguro un Solstizio sereno, raccolto, di centratura nel silenzio. E che da questo silenzio, da questa centratura, possa germogliare un Duemila_e_Nove ispirato da Luz, Amor, Verdad y Sabiduría.

Annunci

Nei cieli d’Egitto

dicembre 20, 2008

egypt2«Se, come Erode, riempiamo la nostra vita e poi la riempiamo di altre cose ancora, se ci consideriamo tanto insignificanti da dover riempire di azioni ogni momento della nostra vita, quando avremo tempo di fare quel lungo, lento viaggio attraverso il deserto, come i tre Magi? O di sedere e guardare le stelle come fecero i pastori? O di riflettere sulla venuta del Bambino come fece Maria? Per ciascuno di noi c’è un deserto da attraversare, una stella da scoprire. E una creatura in noi alla quale dare luce

Propongo una petizione per ridare al Natale il significato che ha perso, in questi anni di frenesia inutile, e ringrazio loro per avermi mandato un biglietto d’auguri che fa riflettere.

Maestri

dicembre 10, 2008

teacher4«Le persone vengono nella tua vita per una ragione, per una stagione o tutta la vita. Quando saprai perché, saprai cosa fare con quella persona. Quando qualcuno è nella tua vita per una RAGIONE, di solito è per soddisfare un bisogno cha hai espresso. Sono venuti per assisterti attraverso una difficoltà, per darti consigli e supporto, per aiutarti fisicamente, emotivamente o spiritualmente. Possono sembrare come un dono del cielo e lo sono. Sono lì per il motivo per cui tu hai bisogno che ci siano.

Quindi, senza nessuno sbaglio da parte tua o in un momento meno opportuno, questa persona dirà o farà qualcosa per portare la relazione a una fine.

Qualche volta muoiono. Qualche volta se ne vanno. Qualche volta si comportano male e ti costringono a prendere una decisione. Ciò che dobbiamo capire è che il nostro bisogno è stato soddisfatto, il nostro desiderio realizzato, il loro lavoro è finito. La tua preghiera ha avuto una risposta e ora è il momento di andare avanti.

Alcune persone vengono nella nostra vita per una STAGIONE, perché è arrivato il tuo momento di condividere, crescere e imparare. Loro ti portano un esperienza di pace o ti fanno ridere. Possono insegnarti qualcosa che non hai mai fatto. Di solito ti danno un incredibile quantità di gioia.

Le relazioni che durano TUTTA LA VITA ti insegnano lezioni che durano TUTTA LA VITA, cose che devi costruire al fine di avere delle solide fondamenta emotive. Il tuo lavoro è accettare la lezione, amare la persona e usare ciò che hai imparato in tutte le altre relazioni e aree della tua vita. Si dice che l’amore è cieco ma l’amicizia è chiaroveggente.

Grazie per essere una parte della mia vita.»

Nomen omen

agosto 30, 2008

Dal latino Silvanus, da Silva (selva), da cui deriva il nome di Silvestre, Selvaggio, abitatore delle selve.

Silvano, nel tempo romano, era il Dio delle selve, dei boschi.

San Silvano, vescovo della Campania, 10 febbraio.

«Questo nome armonioso ci sussurra lo stormire delle fronde e ci fa gustare la divina pace delle foreste vergini

A tutta Birra

novembre 8, 2007

birra-boh2.jpg

E’ con una punta di malcelato orgoglio che vi comunico che I Monologhi della Varechina sono nella lista degli invitati di Birra (Bagarre Internazionale Riviste Alternative).

Dal 7 all’11 Novembre, a Perugia.

Passateparola!

Dalla parte di Lia

gennaio 31, 2007

confidential1.jpg

Ci sono mogli che mandano ai direttori di quotidiani nazionali lettere indirizzate ai propri mariti. Niente da ridire. Avrei qualcosa da ridire sul fatto che i direttori di quotidiani nazionali pubblichino queste lettere in prima pagina, ma sorvoliamo.

Ci sono mogli che mandano una mail privata al proprio ex, e se la ritrovano pubblicata – nero su bianco – su un quotidiano nazionale. Questa è violazione alla privacy. Assolutamente inammissibile. Ingiustificabile. Inaccettabile.
Io sto dalla parte di Lia, che, suo malgrado, si trova al centro di una polemica assurda.